Questo articolo è stato letto 0 volte

Arrivano nuove etichette per elettrodomestici puliti

Arrivano le nuove etichette per chi vuole scegliere in sicurezza elettrodomestici ‘puliti’. L’Enea ricorda infatti che il 20 dicembre scorso sono entrati in vigore nell’Unione Europea i primi 4 regolamenti che stabiliscono le caratteristiche delle nuove etichette energetiche per lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, frigocongelatori, lavatrici e televisori.
Nel maggio del 2010 l’etichettatura energetica e’ stata infatti allargata non solo a tutti i prodotti che consumano energia, ma anche a quelli che hanno una significativa influenza sul consumo di energia, pur non consumandola direttamente. La direttiva definisce tra l’altro la forma e i contenuti delle rinnovate etichette energetiche, che diventano molto piu’ precise ed accurate. Per esempio, nella nuova etichetta, la scala esistente, che va da A a G, acquisisce altre tre nuove classi che si vanno ad aggiungere alla classe A: A+, A++ e A+++.
Tuttavia la nuova etichetta energetica non potra’ in principio indicare piu’ di sette classi energetiche, a meno che piu’ classi siano ancora necessarie a qualificare lo specifico prodotto. Il sistema dei colori viene definito dal verde scuro per i prodotti piu’ efficienti al rosso per quelli che consumano più energia.
I quattro regolamenti prevedono che la nuova etichetta venga applicata a partire da 12 mesi dopo la loro entrata in vigore. Ma gli apparecchi conformi alle nuove disposizioni possono essere immessi volontariamente sul mercato con la nuova etichetta gia’ dal 20 dicembre scorso. Quindi nel giro di poco tempo i consumatori potranno trovare nei negozi e scegliere gli apparecchi che seguono la nuova classificazione, ma non solo: tutti gli utenti finali e la Pubblica Amministrazione potranno utilizzare la nuova classificazione energetica per individuare i migliori prodotti sul mercato per finalizzare i loro acquisti verdi o per definire eventuali schemi di incentivazione economica.
L’Enea, spiega il comunicato, ”promuove da sempre il risparmio energetico e l’efficienza energetica e sostiene le etichette energetiche ed ambientali come valido strumento per riconoscere i prodotti energeticamente efficienti e sostenibili per l’ambiente. L’etichetta energetica, introdotta in Europa sin dal 1992 per i soli apparecchi domestici, ha in effetti dimostrato di essere uno strumento semplice ed estremamente efficace a disposizione dei consumatori”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>