Questo articolo è stato letto 21 volte

Aprire una nuova finestra di rinegoziazione dei mutui degli Enti locali

Aprire una nuova finestra di rinegoziazione dei mutui degli Enti locali

Mediante comunicato del 31 luglio 2017, l’ANCI rende noto l’invito alla Cassa Depositi e Prestiti di aprire una nuova finestra di rinegoziazione dei mutui degli Enti locali da destinare alle posizioni non rinegoziate nel primo semestre 2017.
Sono proprio questi gli estremi della richiesta che il presidente ANCI Antonio Decaro ha rinnovato al presidente di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) Claudio Costamagna, con una lettera che sottolinea come “l’alleggerimento degli oneri del servizio al debito costituisce un importante sollievo per le finanze comunali, ancora provate da una lunga fase di restrizione finanziaria“.
Il numero uno dell’ANCI si ricollega alla disponibilità già evidenziata da CDP ma non concretizzata di aprire una nuova finestra di rinegoziazione dei mutui. Una richiesta quella di via dei Prefetti che richiama “la concomitanza di una serie di fattori segnalati dagli enti locali: dalle difficoltà ad approvare il bilancio di previsione nei termini a causa dei nuovi adempimenti della contabilità economico patrimoniale; all’imminente tornata elettorale di giugno ed alla specificità della situazione siciliana caratterizzata da difficoltà connesse anche al ritardo nell’approvazione del bilancio regionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *