Questo articolo è stato letto 128 volte

Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR): informazioni operative per il subentro di ANPR alle anagrafi comunali

Niente proroga per l’invio della scheda di monitoraggio idonea a definire il piano di subentro dei Comuni nell’anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR): entro la data tassativa del 16 settembre gli enti locali sono tenuti a trasmettere online le informazioni necessarie ad avviare la migrazione nella banca dati unica. Questo in sintesi il significato della nota appena emessa (13 settembre 2016) dal Ministero dell’interno con riferimento alla circolare n. 13 del 29 luglio 2016, mediante la quale sono stati indicati gli adempimenti posti a carico delle amministrazioni comunali al fine di avviare le azioni necessarie alla migrazione dell’anagrafe locale su ANPR. In questa direzione si rammenta che  la data indicata per l’invio on line della scheda di monitoraggio contenente le informazioni necessarie per la predisposizione del piano di subentro previsto dal D.P.C.M. n. 194/2014 è quella del 16 settembre 2016. Tenuto conto dell’ approssimarsi della scadenza del termine sopracitato, la nota si segnala ai Comuni la necessità di verificare attraverso l’apposita funzionalità, disponibile nell’Area Privata del portale dei Servizi demografici, l’avvenuto invio delle citate schede di monitoraggio.

In tale direzione il Viminale sottolinea come il progetto sia considerato dal Governo centrale e strategico “nell’ambito delle attività preordinate alla digitalizzazione della pubblica amministrazione e al miglioramento dei servizi del cittadino” e come l’invio della scheda rappresenti soltanto il primo “step”. Il monitoraggio consentirà infatti al Ministero dell’interno di predisporre il piano di subentro e assegnare a ogni Comune la data a partire dalla quale potrà iniziare a svolgere i primi passi in ANPR.


VOLUME

Manuale Pratico dell’Ufficiale d’Anagrafe

di Alessandro Francioni – Catia Cecchini – William Damiani – Barbara Gori

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *