Questo articolo è stato letto 0 volte

Al via raccolta lampade basso consumo

Dall’1 settembre è partita la raccolta differenziata delle lampade a basso consumo esauste nei punti vendita della grande distribuzione da parte del consorzio nazionale per il recupero e il trattamento di apparecchiature di illuminazione. Ecolamp lancia il progetto pilota “Small Collection” del Consorzio Ecolamp presso gli store selezionati di Media World e Saturn in Piemonte e Liguria. Il servizio “Small Collection” è l’ultimo dei canali volontari offerti da Ecolamp per incrementare il tasso di raccolta delle sorgenti luminose esauste. Gli altri tre servizi sono dedicati ai professionisti del mondo dell’illuminotecnica: Extralamp, Collection Point ed Ecopoint.
“Small Collection” è la prima iniziativa italiana rivolta ai consumatori finali che ha l’obiettivo di agevolare il mondo della distribuzione a ottemperare agli adempimenti previsti dal DM 65 dell’8 marzo 2010. La normativa, entrata in vigore lo scorso 18 giugno 2010, infatti, impone l’obbligo a tutti i distributori-rivenditori di apparecchiature elettriche ed elettroniche di assicurare il ritiro gratuito dell’apparecchio fuori uso al momento dell’acquisto di un nuovo e analogo prodotto, provvedendo, inoltre, al trasporto dei rifiuti presso i centri di raccolta comunali.
Ecolamp offrirà ai punti vendita un servizio gratuito all inclusive: presso i rivenditori saranno disposti appositi contenitori per le lampade compatte e i tubi fluorescenti, oltre a materiali informativi sulla corretta gestione delle sorgenti luminose esauste. Inoltre i trasportatori incaricati dal Consorzio serviranno direttamente i luoghi di raggruppamento dei punti vendita, trasportando loro stessi le lampade alle isole ecologiche dei comuni, semplificando ulteriormente il processo e stimolando i distributori alla raccolta.
Il progetto “Small Collection”, così denominato perché dedicato ai piccoli conferimenti dei cittadini, potrà potenzialmente estendersi in tutta Italia. “Attraverso questo nuovo progetto – spiega Fabrizio D’Amico, direttore generale del consorzio – Ecolamp vuole dare un segnale tangibile per facilitare la raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste da parte dei consumatori Dobbiamo dare merito – ha concluso D’Amico – a Media World e Saturn, che si sono distinte come le prime catene ad aderire all’iniziativa, così come all’associazione di riferimento AIRES che ha fornito grande collaborazione”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>