Questo articolo è stato letto 0 volte

Al via le candidature per “Bandiera Blu” 2014

Al via la campagna “Bandiera Blu” 2014. Con una riunione al Ministero delle infrastrutture e trasporti – l’incontro annuale con i 135 comuni “Bandiera Blu” promosso dalla Fee (Foundation for environmental education) in collaborazione con l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) e la direzione generale della pesca del ministero delle Politiche agricole – si sono spiegati i criteri da rispettare e le nuove procedure per le candidature della prossima edizione.

Ogni anno c’è un tema su cui ci concentra per migliorare le prestazioni ambientali; quello di quest’anno è i rifiuti. “Con la filosofia del miglioramento continuo – osserva Claudio Mazza, presidente della Fee Italia – anche per la prossima edizione di Bandiera Blu i criteri saranno ulteriormente stringenti chiedendo come ogni anno alle località di incrementare il livello delle proprie performance ambientali”.

Nel corso dell’incontro c’è stato spazio anche per i risultati del progetto ‘Bandiera Blu pesca e ambiente’, sviluppato da Fee in collaborazione con la direzione generale della pesca. “L’iniziativa – spiega Emilio Gatto, direttore generale della materia – vuole sensibilizzare il mondo della pesca alla tematiche della tutela dell’ambiente e alla valorizzazione delle tradizioni locali legate al mare”. Per questo, Fee ha assegnato un riconoscimento speciale alla comunità dei pescatori di Torre Guaceto in provincia di Brindisi, “per l’impegno in prima linea nella difesa dell’ambiente marino e per l’importante esempio che hanno fornito in termini di buone pratiche di sostenibilità” nell’area marina protetta.

(Fonte: Ansa)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>