Questo articolo è stato letto 0 volte

Addio alla carta, bandi gara pubblica on line

ROMA – Ora anche i bandi di gara pubblica vengono in aiuto del clima, a patto che siano ‘on-line’: si chiama, infatti, ‘Gare senza carta’ la nuova procedura – presentata al Forum Compraverde – in fase di adozione del comune di Reggio Emilia (che rientra nel coordinamento nazionale di Agenda 21) che prevede la ‘dematerializzazione’ delle procedure attraverso una gestione in linea dell’intero processo di gara dell’ente.
“Grazie a questo sistema – spiega Enrica Montanari, responsabile Uoc appalti e contratti del comune emiliano – tutte le parti chiamate in causa nella gara operano su una scrivania virtuale’’ e grazie al computer seguono le scadenze delle pratiche.
I concorrenti devono iscriversi al sistema digitale per iniziare la procedura (realizzata in partnership con la Credemtel srl, società del Credem, che ha prodotto il processo di gestione telematica, mentre Indica srl ha fornito supporto nel calcolo della CO2): ‘’Dalla lettera d’invito a partecipare, al sopralluogo, all’aggiudicazione definitiva della gara, e – continua Montanari – in futuro, anche la firma digitale del contratto’’.
La chiave è quella della semplificazione amministrativa, dell’ottimizzazione del tempo e della riduzione degli impatti ambientali che grazie a un software ad hoc vengono quantificati calcolando anche la CO2 non emessa. L’obiettivo del comune di Reggio Emilia è di ottenere gare pubbliche certificate ‘carbon free’.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>